TRASPORTI INTERNAZIONALI – SVIZZERA

( Trasporti e circolazione )

TRASPORTI INTERNAZIONALI – SVIZZERA

 

Pagamento della TTPCP presso i valichi di Ponte Tresa e Madonna di Ponte – Installazione

“emotach” sui veicoli oltre 3,5 ton in transito

L’Amministrazione federale delle dogane svizzere, Ispettorato doganale di Vedeggio ha informato – con nota del 18 aprile scorso, allegata – che dal 1 luglio 2017 è vietato ai veicoli di massa superiore alle 3,5 ton privi dell’apparecchio c.d. “emotach”, il transito attraverso i valichi di confine italo-svizzeri di Ponte Tresa e Madonna di Ponte.

L’installazione dell’emotach è necessaria ai fini del pagamento della TTPCP – tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni – che grava sui veicoli adibiti al trasporto di merci.

La nota allegata contiene una lista di installatori autorizzati ed un promemoria per gli autisti che devono installare l’apparecchio.

Nel ricordare con l’occasione che i veicoli esteri pagano normalmente la TTPCP mediante la ID-Card presso i confini svizzeri, alleghiamo una pubblicazione dell’autorità doganale svizzera, aggiornata al 2017, contenente informazioni sul pedaggio svizzero, cui rimandiamo per approfondimenti.

 

5.6.2017

ALLEGATO 1

ALLEGATO 2 

Rif.
L. Caccialupi – Tel. 0575 399437 – e-mail:
l.caccialupi@confindustriatoscanasud.it
G. Mascagni – Tel. 0564 468811 – e-mail:
g.mascagni@confindustriagrosseto.it