Fondimpresa – Contributi aggiuntivi per PMI

( Formazione, Scuola e Università )

Fondimpresa – Contributi aggiuntivi per PMI

Fondimpresa ha pubblicato l’Avviso n. 2/2017 che concede contributi aggiuntivi alle PMI per la presentazione di piani formativi sul Conto Formazione.

Possono beneficiare del contributo aggiuntivo di Fondimpresa, per un solo piano formativo, esclusivamente le PMI aderenti che rispettano, alla data di presentazione del Piano, tutte le condizioni di seguito indicate:

 

  1. adesione a Fondimpresa già efficace, da mantenersi fino alla rendicontazione del piano, con esclusione diaziende nelle quali si è deliberato lo scioglimento volontario o che si trovino in stato di fallimento o liquidazione coatta amministrativa, ovvero nei cui riguardi sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;    
  2. presenza di un saldo attivo (importo maggiore di zero) sul proprio Conto Formazione;
  3. possesso delle credenziali di accesso all’area riservata, a seguito della registrazione sul portale web di Fondimpresa;
  4. aver maturato sul proprio Conto Formazione un accantonamento medio annuo non superiore a euro 10.000;
  5. appartenenza alla categoria comunitaria delle PMI e possesso dei requisiti richiesti dal regime di aiuti di stato prescelto;
  6. non avere presentato a partire dopo il31 dicembre 2015 alcun piano a valere su Avvisi di Fondimpresa che prevedono la concessione di un contributo aggiuntivo al Conto Formazione, salvo l’Avviso 4/2016;
  7. partecipazione effettiva al Piano di almeno 5 lavoratori per un minimo di 12 ore di formazione procapite in una o più azioni formative valide.

 

La partecipazione ai Piani finanziati nell’ambito dell’Avviso è riservata ai lavoratori occupati nelle imprese aderenti per i quali esista l’obbligo del versamento del contributo integrativo di cui all’art. 25 della Legge n. 845/78 e s.m.. Tra i destinatari del Piano possono essere inclusi gli apprendisti, per attività formative diverse dalla formazione obbligatoria prevista dal loro contratto.

 

I progetti, che possono essere di tipo aziendale o interaziendale (escludendo in ogni caso l’utilizzo di voucher formativi), possono essere presentati a partire dall’8 giugno 2017 fino al 20 ottobre 2017 o all’esaurimento delle risorse stanziate.

 

I piani formativi possono riguardare qualsiasi tematica formativa, con esclusione delle attività formative organizzate per conformare le imprese alla normativa nazionale obbligatoria in materia di formazione e di ore di formazione che comportano lo svolgimento di attività produttive.

 

Il contributo aggiuntivo potrà variare da un minimo di €. 1.500 ad un massimo di €. 10.000 in base all’accantonamento annuale medio di ciascuna azienda.

 

Riferimenti:

Arezzo – Gabriella Gabrielli – tel. 0575 401707 – g.gabrielli@confindustriatoscanasud.it

Grosseto – Sabrina Nosso – tel. 0564 468804 – s.nosso@confindustriatoscanasud.it

Siena – Alessandro Botti – tel. 0577 257225 – a.botti@confindustriatoscanasud.it